La continua attenzione e affetto di
Giovanni Paolo II all’Ordine Carmelitano

Elenco di alcuni eventi significativi


Anthony Cilia, O.Carm
.

29 novembre 1978: Durante il suo incontro con i rappresentanti dei movimenti di liberazione che operano in Nambia, Sud Africa e Rodesia (attualmente Zimbabwe), Giovanni Paolo II ha sottolineato il caso del vescovo, mons. Donald Raymond Lamont, O.Carm., difensore del popolo africano.

28 aprile 1979: Giovanni Paolo II ha nominato il P. José Cardoso Sobrinho, O.Carm., allora Procuratore Generale, vescovo della chiesa cattedrale di Paracatù, Brasile. Lui è stato ordinato dal Santo Padre il 27 maggio 1979 insieme ad altri 25 nuovi vescovi nella Basilica Vaticana.

21 ottobre 1979: Giovanni Paolo II, durante la sua breve sosta a Napoli ha sottolineato: "A tutti è noto, diletti napoletani, il vostro amore e la vostra devozione alla Madonna del Carmine".

16 febbraio 1980: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Falco J. Thuis, O.Carm., insieme ad altri nove Superiori Generali di Istituti religiosi maschili, Padre Sinodale al Sinodo dei Vescovi sulla “Famiglia Cristiana” tenutosi in ottobre 1980.

17 febbraio 1980: Giovanni Paolo II si è recato alla parrocchia carmelitana di San Martino ai Monti in Roma per una visita pastorale.

23 aprile 1980: Con un decreto Giovanni Paolo II ha eretto la nuova diocesi di Itaguaì in Brasile con il primo vescovo mons. Vital Wilderink, O.Carm., allora vescovo ausiliare di Barra do Pirai e Volta Redonda.

9 novembre 1981: Giovanni Paolo II, in nome e autorità propria, ha concesso l’incoronazione solenne dell’immagine della Madonna che si venera nella chiesa carmelitana di Wola Gulowska, Polonia.

26 maggio 1982: Giovanni Paolo II ha inviato un messaggio autografo augurale a mons. Donald Raymond Lamont, O.Carm., ex-vescovo di Umtali (Rodesia), in occasione del 25° anniversario della sua ordinazione episcopale.

9 novembre 1984: Giovanni Paolo II ha approvato il decreto che dichiara la morte del P. Tito Brandsma, O.Carm., in difesa alla fede cattolica.

30 novembre 1984: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Paolo Cardoso da Silva, O.Carm., vescovo di Petrolina in Brasile.

3 novembre 1985: Nella Basilica di San Pietro, Giovanni Paolo II ha aggiunto alla schiera dei beati il P. Tito Brandsma, O.Carm.

28 febbraio 1986: Indirizzando i rappresentanti dell’Unione Cattolica dei Giornalisti Italiani e dell’Associazione dei Giornalisti Stranieri in riunione a Roma, Giovanni Paolo II ha presentato il beato Tito Brandsma “un giornalista coraggioso . . . martire della libertà di espressione”.

17 giugno 1986: Giovanni Paolo II ha ricevuto in udienza un gruppo di religiosi carmelitani provenienti da tutto il mondo per un corso di formazione permanente. Essi hanno partecipato alla sua S.Messa e dopo si sono intrattenuti per alcuni momenti per lo scambio di notizie e saluti.

14 dicembre 1986: Giovanni Paolo II ha fatto visita pastorale alla parrocchia carmelitana di Santa Maria Regina Mundi e Madre del Carmelo di Torre Spaccata, Roma.

1 settembre 1987: La comunità carmelitana di Albano Laziale (Roma) ha partecipato ad una celebrazione eucaristica con Giovanni Paolo II. Dopo la Messa il Papa si è intrattenuto con i novizi e con i religiosi che li accompagnavano.

7 novembre 1987: Giovanni Paolo II, con un breve apostolico, ha voluto insignire il Santuario-Parrocchia del Carmine di Catania (Sicilia) del titolo di Basilica Minore.

7 luglio 1988: Giovanni Paolo II ha nominato il Padre Alberto Johannes Först, O.Carm., Vescovo Coadiutore di Dourados in Brasile.

16 luglio 1988: Festa della Madonna del Carmine, Giovanni Paolo II ha richiamato diverse volte questa ricorrenza nei suoi messaggi e saluti rivolti ai pellegrini. A tutti il Santo Padre ha rivolto l'invito a lasciarsi guidare da Maria e a rafforzare la devozione a lei. (vedi L'Osservatore Romano, 14 luglio 1988, p 4; 25-26 luglio 1988, p 1; 17 luglio 1988, p 5.)

15 gennaio 1989: Giovanni Paolo II ha inaugurato il nuovo ciclo di visite pastorali nelle parrocchie della diocesi romana incontrando la giovane comunità cristiana di Mostacciano affidata ai Carmelitani.

8 giugno 1989: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Herman Joseph Pandoyoputro, O.Carm., Vescovo di Malang, Giava, Indonesia.

29 settembre 1989: I membri del Capitolo Generale dell’Ordine Carmelitano hanno avuto un'udienza con Giovanni Paolo II. All’indirizzo del Priore Generale Sua Santità ha risposto con un discorso (vedi L'Osservatore Romano, sabato, 30 settembre 1989, p 6), dando la sua benedizione apostolica e salutando ciascun partecipante.

11 novembre 1990: Durante una visita di tre giorni di Giovanni Paolo II a Napoli (Italia), la famosa icona della Madonna "La Bruna" che si trova nella basilica del Carmine Maggiore, è stata portata in corteo a Piazza Plebiscito per la Messa Papale. Durante la celebrazione della S.Messa il Santo Padre e il Cardinale hanno fatto diversi riferimenti alla devozione dei napoletani alla Madonna del Carmine.

23 settembre 1995: Giovanni Paolo II ha ricevuto in udienza nella sua residenza estiva di Castelgandolfo, il neo Priore Generale, P. Joseph Chalmers, O.Carm., e i membri del Capitolo Generale.

1 ottobre 1995: Giovanni Paolo II ha beatificato il Servo di Dio, il P. Jacques Retouret, O.Carm., che aveva subito il martirio durante la Rivoluzione Francese nel 1794 insieme ad oltre 500 sacerdoti e religiosi.

3 luglio 1996: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Antonio Vitalino Fernandes Dantas, O.Carm., vescovo titolare di Tlos e ausiliare del Patriarcato di Lisbona.

4 febbraio 1998: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Antonio Muniz Fernandes, O.Carm., vescovo di Guarabira in Brasile.

16 e 17 dicembre 1998: In occasione del 750° anniversario dall’approvazione definitiva della Regola carmelitana, il Consiglio Generale ha avuto un’udienza con Giovanni Paolo II. Durante la prima visita il Priore Generale ha presentato al Santo Padre una copia della Regola. Poi, il giorno seguente, tutto il Consiglio Generale è stato invitato a concelebrare l’Eucaristia con il Santo Padre nella sua cappella privata.

25 gennaio 1999: La Radio Vaticana ha comunicato la notizia che Giovanni Paolo II ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Beja (Portogallo) presentata per l’età da Mons. Manuel Francoa da Costa de Oliveira Falcão, ed in suo luogo ha nominato nuovo vescovo della circoscrizione ecclesiastica portoghese il P. Antonio Vitalino Fernandes Dantas, O.Carm., finora vescovo titolare di Tlos e ausiliare del Patriarcato di Lisbona.

1 maggio 1999: In occasione del 700º anniversario dalla presenza dei Carmelitani nella Parrocchia dedicata ai SS. Silvestro e Martino, Roma, Giovanni Paolo II ha inviato una lettera alla comunità ricordando alcuni momenti storici della parrocchia e la dedizione dei Carmelitani per il Popolo di Dio.

3 giugno 1999: Durante la sua visita in Polonia, Giovanni Paolo II ha beatificato il P. Ilarione Januszewski, O.Carm., morto a Dachau nel 1945.

9 giugno 1999: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Lucio Renna, O.Carm., allora Procuratore Generale del nostro Ordine, Vescovo di Avezzano, Italia.

26 luglio 1999: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Miguel La Fay Bardi, O.Carm., Vescovo Prelato di Sicuani, Cusco, Perù.

29 giugno 2000: Giovanni Paolo II ha inviato al Cardinale Michele Giordano, Arcivescovo della città di Napoli, un messaggio in occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni del pellegrinaggio a Roma di un gruppo di devoti con l'icona de "La Vergine Bruna" venerata nel Santuario Basilica del Carmine.

16 luglio 2000: Nella ricorrenza della festa della Madonna del Carmine, mentre Giovanni Paolo II si trovava a Val d’Aosta, Italia, per le vacanze estive, ha fatto una breve catechesi sulla devozione dello Scapolare ai fedeli radunati per l’Angelus.

25 marzo 2001: In una lettera indirizzata al P. Joseph Chalmers, Priore Generale dei Carmelitani, e al P. Camilo Maccise, Preposito Generale dei Carmelitani Scalzi, Giovanni Paolo II ha espresso l’importanza della devozione alla Madonna attraverso l’uso dello Scapolare, confessando di indossare lui stesso questo segno di venerazione e di particolare fedeltà alla Madonna. (messaggio)

12 Aprile 2001: Giovanni Paolo II ha nominato il P. Filippo Iannone, O.Carm., Vescovo Ausiliare dell'Arcidiocesi di Napoli, Italia.

9 maggio 2001: Durante la sua sosta a Malta, Giovanni Paolo II ha elevato agli onori degli altari il sacerdote e terziario carmelitano e Servo di Dio Giorgio Preca.

8 settembre 2001: Giovanni Paolo II ha inviato un messaggio e la sua benedizione ai partecipanti al Capitolo Generale dell’Ordine. (messaggio)

12 settembre 2001: Tutti i membri del Carmelo si sono radunati in Piazza S. Pietro per manifestare insieme la gioia e il ringraziamento a Maria per il dono dello Scapolare e al S. Padre per la sua recente Lettera sulla devozione alla Madonna del Carmine. Alla fine dell’udienza Giovanni Paolo II ha incoronato la statua della Madonna del Carmine della chiesa carmelitana di Traspontina (Roma) e ha impartito la sua benedizione a tutti i presenti. (messaggio - viva voce)

30 novembre 2001: In una lettera inviata a mons. Luciano Giovannetti, Vescovo di Fiesole per il VII° Centenario della nascita di Sant’Andrea Corsini, O.Carm., Giovanni Paolo II ha preso l’occasione per unirsi all’intera Comunità diocesana, per rendere grazie al Signore per i benefici di cui l’ha arricchita mediante la sua testimonianza e intercessione. (messaggio)

7 ottobre 2002: Giovanni Paolo II ha scritto una lettera all’Ordine Carmelitano in occasione del 550° anniversario della bolla papale “Cum Nulla”, con la quale nacquero ufficialmente le monache e il terz’ordine carmelitano. (messaggio)

26 novembre 2004: Nel suo messaggio ai partecipanti del Congresso sulla Vita Consacrata, al quale presero parte oltre ottocentocinquanta persone, Giovanni Paolo II ha sottolineato S. Maria Maddalena de’ Pazzi, O.Carm., come modello ispirativo per tutti i religiosi nell’amare l’Amore e nel far sì che Egli sia amato.


image
Precedente | Su | Successiva | Le Novità | Mappa del Sito | Home Page
  Ricerca | Libro dei Visitatori | Mailing List | Web Master

Ultima revisione: 12 aprile 2005