Notizie O.Carm.
image
N. 27 - LUGLIO-SETTEMBRE 2003
image

image É MORTO MONS. DONAL LAMONT, O.CARM.
image É DECEDUTO IL P. REDEMPTUS M. VALABEK, O.CARM.
image IL PAPA PARLA ANCORA DELLO SCAPOLARE
image 1° CENTENARIO DELLE SUORE CARMELITANE DI MADRE CANDELARIA 1903-2003
image UN CONVEGNO INTERNAZIONALE SU S. TERESA DEL BAMBINO GESÙ
image NUOVI SITI WEB CARMELITANI

image

É MORTO MONS. DONAL LAMONT, O.CARM.


Mons. Donal Lamont, O.Carm. Il 14 agosto 2003, all’età di 92 anni, è morto a Dublino in Irlanda, Mons. Donal Lamont, O.Carm.

Nato il 27 luglio 1911 a Ballycastle, Co Antrim, Mons. Lamont professò i consigli evangelici nell’Ordine Carmelitano nel 1930, e sette anni dopo fu ordinato sacerdote a Roma. Nel 1946 fu nominato superiore della missione carmelitana in Rodesia (oggi: Zimbabwe) e l’anno successivo vescovo di Umtali (oggi: Mutare). Partecipò nel Concilio Vaticano II (1962-1965) ed collaborò assiduamente dal 1962 al 1975 come membro del Segretariato vaticano per promuovere l’Unità dei Cristiani.

Mons. Lamont è stato membro della comunità carmelitana di Terenure College, Dublino, da quando si è ritirato per motivi d’età.

CITOC- online Su



É DECEDUTO IL P. REDEMPTUS M. VALABEK, O.CARM.


P. Redemptus M. Valabek, O.Carm.El Il Padre Redemptus M. Valabek, religioso carmelitano della Provincia americana di Sant'Elia e per molti anni membro del Centro Internazionale Sant'Alberto (Roma), é deceduto il 5 agosto 2003 dopo un incidente stradale negli Stati Uniti.

Padre Redemptus, nato il 3 luglio 1934, ha emesso i voti semplici nell'Ordine Carmelitano l'8 settembre 1954. E' stato ordinato sacerdote il 25 luglio 1960. Durante la sua vita religiosa e sacerdotale il P. Redemptus ha coperto vari incarichi, tra i quali: insegnante in parecchie università a Roma, membro del Institutum Carmelitanum, confessore alla Basilica di San Pietro al Vaticano, autore di numerosi libri e il redattore della rivista Carmel in the World.

CITOC- online Su



IL PAPA PARLA ANCORA DELLO SCAPOLARE


Udienza generale di Giovanni Paolo II
Castelgandolfo, Mercoledì, 16 luglio 2003

Saluto in lingua polacca (traduzione italiana):

Saluto cordialmente tutti i miei connazionali qui presenti.

Oggi ricorre, nella liturgia, la Memoria della Beata Vergine del Monte Carmelo. Questa memoria è particolarmente cara a tutti i devoti della Madonna del Carmine. Pure io, fin dalla mia giovinezza, porto al mio collo lo Scapolare della Vergine e mi rifugio con fiducia sotto il mantello della Beata Vergine Maria, Madre di Gesù.

Auguro che lo Scapolare sia per tutti, particolarmente per i suoi fedeli che lo portano, aiuto e difesa nei pericoli, sigillo della pace e segno della tutela di Maria. Sia lodato Gesù Cristo.

*****

Rivolgo un cordiale benvenuto ai pellegrini di lingua italiana. In particolare . . . . . . Saluto inoltre il pellegrinaggio della Famiglia carmelitana.

L'odierna memoria liturgica della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo mi offre l'opportunità di indicarvi Maria Santissima come modello a cui fare costante riferimento, per trovare nei suoi esempi ispirazione e guida sicura. Vi esorto ad invocarla sempre: sarà per voi motivo di conforto e di speranza.

Su



1° CENTENARIO DELLE SUORE CARMELITANE DI MADRE CANDELARIA 1903-2003


Dal 13 al 14 settembre 2003, le Suore Carmelitane di Madre Candelaria celebreranno il 1° centenario della fondazione della loro Congregazione con il tema "Il nostro carisma: Essere comunità oranti in mezzo al popolo. 100 anni facendo il bene nella carità e nel servizio".

Madre Candelaria Madre Candelaria di San José (Susana Paz Castillo) ha dato inizio alla congregazione delle suore carmelitane il 13 settembre 1903 a Altagracia de Orituco in Venezuela con l'intento di dare una risposta concreta alla situazione sociale difficile che viveva il popolo venezuelano nell'anno 1903 del dopo guerra. Con un gruppo di ragazze, incoraggiate per la fede incrollabile e contagiosa della fondatrice e la direzione del sacerdote Sixto Sosa, Susana Paz Castillo ha delineato i tratti fondamentali del carisma della congregazione: impegnarsi per i poveri sofferenti.

All'inizio la congregazione ha incontrato molte difficoltà. Provvidenzialmente, i frati carmelitani, appena arrivati della Spagna in Venezuela, le offrirono tutto l'aiuto possibile, garantendo il futuro di quello sparuto gruppo di anime consacrate. Furono aggregate all'Ordine Carmelitano il 25 marzo 1925 e sessanta anni dopo hanno ricevuto l'approvazione pontificia. Sono principalmente impegnate in Venezuela, ma recentemente hanno aperto una nuova casa a La Paz in Bolivia.

Il filo conduttore che affiora nello spirito di Madre Candelaria è un gran senso di solidarietà e di servizio verso quanti vivono nella sofferenza e nel dolore, unendolo agli elementi basilari del carisma carmelitano, cioè, la dimensione contemplativa e la fraternità. Era una donna di una fede profonda e di una vita spirituale intensa. Il carisma della congregazione è: "Vivere nella presenza di Dio in atteggiamento di una profonda preghiera, sforzandosi ad essere testimoni, mediante la carità fraterna, la fede e la speranza, perché Dio è tutto in tutti gli uomini, consumando la propria vita nello zelo apostolico a somiglianza del Profeta Elia ed imitando la Vergine Maria nella sua apertura alla Parola di Dio e prontezza della volontà per accoglierla, interiorizzarla e farla feconda nella sua vita."

Madre Candelaria morì in odore di santità il 31 gennaio 1940. Nel marzo del 1969 è stato aperto il Processo di Beatificazione a Caracas ed in ottobre 1976 è stato introdotto il processo presso Roma. La sua causa di beatificazione è in una fase molto avanzata.

Carmelitas de Madre Candelaria Su



UN CONVEGNO INTERNAZIONALE SU
S. TERESA DEL BAMBINO GESÙ


S. Teresa Il "Centro Cardinale Suenens" di Cleveland, Ohio (Stati Uniti), con la collaborazione della Pontificia Università Gregoriana, ha annunciato che sarà tenuto un convegno internazionale su S. Teresa del Bambino Gesù per commemorare il quinto anniversario della sua dichiarazione di dottore della Chiesa. "Teresa di Lisieux: il suo messaggio per oggi" è il titolo del congresso che si terrà dal 10 all'11 novembre 2003 all'Università Gregoriana di Roma.

Il convegno, gratis ed aperto a tutti i partecipanti, sarà in italiano e in inglese. Tra i relatori sono previsti il Cardinale Godfried Danneels, arcivescovo di Brussels-Malines, il Cardinale James Francesco Stafford, presidente del Consiglio Pontificio per il laicato, P. Jesús Castellano Cervera, OCD, presidente dell'Università Teresianum, P. Christopher O'Donnell, O.Carm., professore al Milltown Institute (Dublino), e P. Ronald Rolheiser, Consigliere Generale degli Oblati di Maria Immacolata.

L'organizzazione del congresso è affidata all'iniziativa della sig.na Doris Donnelly, direttore del "Centro Cardinale Suenens".

Cardinal Suenens Center Su



NUOVI SITI WEB CARMELITANI


Stati Uniti
Immaculate Conception and St. Joseph Church, Leavenworth (Kansas)

Su

image

Precedente | Su | Successiva | Le Novità | Mappa del Sito | Home Page
  Ricerca | Libro dei Visitatori | Mailing List | Web Master

Ultima revisione: 18 agosto 2003